chi cosa come e perché

Le nostre Risorse sono quei Materiali che vengono   impropriamente definiti "rifiuti". Gli scarti e i residui delle attività lavorative costituiscono quella grande “miniera urbana” che la strategia "Europa 2020" ha individuato per realizzare un processo di estrazione di materiali e risorse altrimenti destinati allo smaltimento fine a se stesso con tutte le conseguenze ambientali che conosciamo. Nell’ottica dell’Economia Circolare (i rifiuti di qualcuno diventino le risorse di qualcun altro) questi Materiali, se opportunamente recuperati possono diventare Risorse da riutilizzare nel ciclo produttivo dei beni di consumo.

 Cosa 
Ci preoccupiamo che le materie prime/seconde degli scarti delle lavorazioni e dei rifiuti speciali non pericolosi generati nell'ambito delle aziende di piccole e medie dimensioni vengano adeguatamente valorizzate e rese economicamente convenienti a beneficio della collettività.
Di conseguenza ideiamo, progettiamo e realizziamo azioni pratiche e attività concrete per individuare, intercettare e recuperare alcune frazione di materiali in purezza da destinare al riciclaggio.


Come
Dato che i rifiuti nascono assimilabili e non assimilati a quelli urbani concentriamo la nostra attenzione sui "rifiuti speciali non pericolosi" e sugli “scarti di produzione”, in origine già in "purezza" (carta e imballaggi in cartone, plastica e alluminio) generati da "utenze non domestiche" (uffici pubblici e privati, magazzini, negozi, laboratori di aziende commerciali, agricole, artigianali, di servizio, con meno di dieci addetti).
Attraverso il “sistema a ritiro” con frequenze capitalizzate, programmiamo e attuiamo “raccolte monomateriali” da inviare a “depositi temporanei al pretrattamento” per essere infine destinati al riciclaggio .
Una metodologia questa che consente di intercettare quote rilevanti di materiali con un elevato grado di purezza merceologica che favorisce il conferimento dei materiali recuperati agli impianti di trattamento senza ulteriori separazioni.



• Perché 
Siamo convinti che debba essere promosso e reso attuabile un processo organizzato localmente in grado di ridurre gli sprechi e quindi i rifiuti (anche attraverso la Responsabilità Estesa dei Produttori e dei Distributori). Si potrà così anche generare nuova occupazione e la creazione di imprese innovative (green-circular economy). 
 

I vantaggi
La nostra iniziativa offre innanzitutto indubbi vantaggi sul piano occupazionale perché offriamo nuove opportunità di lavoro, anche di tipo autonomo. Oltre a vantaggi economici per i fornitori di materiali (piccole e medie imprese) e per le comunità locali che incrementano sensibilmente le quote di raccolta differenziata.  


  
 
    IL NOSTRO FOLDER

https://drive.google.com/open?id=0BzMmz2hwcKoHY3ZQMFdMWVVzN1k
 • I NOSTRI DEPLIANT
 


https://issuu.com/altrimentirisorsemateriali/docs/altrimenti-folder-estesohttps://issuu.com/altrimentirisorsemateriali/docs/altrimenti-folder-esteso


https://issuu.com/altrimentirisorsemateriali/docs/altrimenti-folder-mediumhttps://issuu.com/altrimentirisorsemateriali/docs/altrimenti-folder-small

altrimenti Risorse Materiali aderisce alla Rete Rifiuti Zero Emilia Romagna

Nessun commento :

Posta un commento